Passa ai contenuti principali

I Sintomi e il loro significato biologico, Dott. Vincenzo Primitivo - Cromopharma


I Sintomi e il loro significato biologico, Dott. Vincenzo Primitivo - Cromopharma
‘Nella vita quotidiana ci confrontiamo con tutta una serie di piccoli stress e conflitti che in genere riusciamo a ben gestire da un punto di vista psicologico. Solo quando questi arrivano a rappresentare uno stress enorme, di difficile gestione, il cervello, incapace in quel momento di gestire da solo il tutto, chiede aiuto in periferia, per condividere lo stress. Se così¨ non fosse avremmo l'esaurimento funzionale dell'attività cerebrale stessa, una condizione che ai fini della sopravvivenza dell'individuo non può avvenire.

E' in questo caso che lo stress si biologizza, cioè il corpo viene in aiuto per garantire la sopravvivenza cerebrale e compaiono i sintomi.

Il nostro cervello biologico è quindi alla base dei processi di malattia, in situazioni durante le quali viviamo una forte situazione di conflitto psicologico o il livello di stress aumenta in maniera esponenziale. E' in queste condizioni infatti che per evitare di andare in corto circuito il cervello proietta lo stress in periferia su un organo ben preciso e da qui nasce la malattia. Malattia che quindi è la soluzione perfetta del cervello di fronte ad una condizione conflittuale stressante. Non parleremo più quindi di malattia psicosomatica ,ma di malattia psico-cerebro-organica, in cui il cervello biologico ha un ruolo decisivo, primario e fondamentale di smistamento delle informazioni patologiche.

La malattia diventa non qualcosa dalla quale dobbiamo difenderci, ma una nostra risorsa, perchè viene da dentro di noi per aiutarci; quando ci troviamo di fronte a un conflitto particolarmente importante la malattia ci consente di scaricare lo stress in periferia garantendo la sopravvivenza cerebrale.

La gravità della malattia è direttamente proporzionale alla gravità del conflitto. Ciascun conflitto ha un luogo di scarico ben preciso: a ciascun conflitto corrisponde un organo corrispettivo. Il corpo risponde dunque con un sintomo a un disagio vissuto ed è attraverso il significato di quel sintomo che comprendiamo la natura del disagio stesso’’. Dott.Vincenzo Primitivo • Cromopharma

Commenti

Post popolari in questo blog

Benessere olistico: massaggio e Reiki

La professione del massaggiatore è naturalmente  in sintonia con la guarigione naturale:  è un grande vantaggio per il benessere della persona trattata poter ricevere metodi naturali aggiuntivi  durante o al termine dei trattamenti. 
Il Reiki incorporato in una sessione di massaggio  esalta i benefici del massaggio stesso,  in termini di maggiore rilassamento,  ma anche di più rapido recupero,  per esempio dopo un miorilassante;  semplicemente dove c'è maggiore tensione Il riequilibrio finale agevola la circolazione sul piano energetico, che è il fine del trattamento olistico.

Spalle e simbologia

Le spalle significano la potenza, la forza di realizzazione.  Rappresentano il potere di fare, di agire, di operare.  (Dizionario dei Simboli, Jean Chevalier Alain Gheerbrant)

Stagioni e simbologia: l'eterno ritorno

'Il succedersi delle stagioni,  come quello delle fasi della luna,  scandisce il ritmo della vita,  le tappe di un ciclo di sviluppo:  nascita, formazione, maturità, declino;  è un ciclo che riguarda gli esseri umani  parimenti le loro società e civiltà.  Esso illustra anche il mito dell'eterno ritorno;  rappresenta l'alternanza ciclica e i continui ricominciamenti'. 
Jean Chevalier Alain Gheerbrant 'Dizionario dei simboli'

Un'immagine della stanza dei trattamenti, a Vittorio Veneto